Archivi tag: zucchine

INVOLTINI RUSTICI

"A tavola perdonerei chiunque, anche i miei 
parenti". Oscar Wilde

Questa è una delle idee che potete utilizzare come antipasto, in piatti composti da più “assaggini”, o alle feste con buffet.

involtini1

Ingredienti:

  • una grossa zucchina
  • 200 gr abbondanti di fagioli bortolotti lessati
  • 50 gr di mandorle tritate
  • prezzemolo fresco
  • qualche foglia di menta
  • 6-7 olive nere
  • due piccole patate lesse
  • sale
  • rosmarino

Tritate le mandorle a farina e poi i fagioli, mescolandoli con il sale, il prezzemolo e la menta che avrete ridotto in piccoli pezzettini. Aggiungete al composto le patate lesse schiacciate  e le olive in pezzi.

A questo punto, accendete il forno a 200° e preparate una teglia foderata con carta forno e unta con olio e.v.o.

Nel frattempo, con un pelapatate o con un coltello, riducete la zucchina a fettine dallo spessore minimi, tagliando per il lungo.

Prendete un pochino di composto, create una pallina e avvolgetela in una o più strisce di zucchina; poi fermate il tutto con uno stuzzicadenti e riponete sulla teglia.

Nel caso in cui il composto sia troppo molle, aggiungete altre mandorle tritate, oppure lievito alimentare in scaglie o pan grattato. al contrario, se fosse troppo secco, basta aggiungere olio e.v.o., o semplicemente un goccio d’acqua.

Procedete creando gli involtini fino al termine dell’impasto e poi cospargete di rosmarino e informate per almeno 20 minuti.

Share Button

Zucchine ripiene al profumo di tabasco

Ripropongo frequentemente queste zucchine perché sono veloci da fare e  possono essere preparate con un buon anticipo.

zucchine ripiene 2

Ingredienti (per circa 4 persone):

  • 2-3 zucchine di medie dimensioni
  • 100 gr abbondanti di olive nere
  • una patata grossa lessata
  • sale
  • qualche goccia di tabasco
  • opzionale: semi di lino dorati e pan grattato (se non volete restare nel gluten free)

Scottate le zucchine in acqua bollente per almeno 5 minuti, fnchè non saranno tenere senza rompersi. Scolatele e lasciatele raffreddare, poi tagliatele a metà per il lungo.

Scavate la parte morbida con i semini all’interno aiutandovi con un cucchiaino e mettetela da parte. Poi, unitela alla patata lessa schiacciata, alle olive e agli altri ingredienti, passando tutto al mixer, ma mantenendo qualche pezzo più grossolano.

Completate mettendo il ripieno appena preparato dentro le zucchine che avrete posizionato in una teglia per forno leggermente unta; decorate con semi di lino e -se non è una ricetta gluten free- pan grattato e passate nel forno a 180° per almeno 20 minuti. Poi servite questo piatto caldo :)

ps: se avanzate parte dell’impasto, potete creare delle polpette da cuocere in forno con le zucchine!

 

Share Button

Hummus raw per pinzimonio

E’ stata un’estate in cui, sinceramente, non si sapeva più cosa farci con tutte le zucchine che c’erano nell’orto: zucchine in padella, conserve, zucchine ripiene, polpette, zucchine speziate, timballi, … non se ne poteva quasi più  :smile:  In ogni caso, questa ricetta nasce proprio da un vero esubero di questa verdura. Il troppo non stroppia, fa venire belle idee! E poi, del sapore di zucchine questo hummus raw ha proprio pochissimo; gustatevelo con tante verdure fresche come pinzimonio :)

hummus raw2

Ingredienti:

  • il succo di un limone e mezzo
  • due zucchine pelate
  • uno spicchio d’aglio (meglio senza germoglio)
  • 20 gr di noci
  • 40 gr di anacardi (o mandorle) al naturale
  • 10 gr di olio e.v.o.
  • sale
  • cumino
  • semi di sesamo
  • paprika (optional)

Tritate la frutta secca con una buona dose di pazienza, finché non esce il naturale olio che contiene (ovviamente va usato un tritatutto). Poi inserite nel tritatutto le zucchine e tutti gli altri ingredienti fuorché il sesamo e la paprika e amalgamate il tutto tritando. Mettete il composto in alcune scodelline e servite accompagnato da tante verdure fresche e colorate, decorando con i semi di sesamo e la paprika. Un consiglio: preparatelo poco prima di consumarlo, in modo che non si formi l’acqua (che contengono le zucchine) in superficie.

Share Button

Mini timballi alla quinoa e miglio

Questa ricetta nasce un po’ per il desiderio di provare cereali a cui non siamo così abituati, un po’ perché il finger-food ha sempre il suo fascino e fa la sua bella figura in tavola :) vegan non vuol per forza dire semplice o sciatto!  … Diciamo pure che la mia passione di creare e decorare dolcetti si trasferiscce talvolta nel salato  :smile:   Insomma, provateli! Per farli servono solo gli stampini dei muffin :D

mini timballi

 

Ingredienti:

  • 6 zucchine medie
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 2 patate
  • quinoa e miglio (un paio di pugnetti per ciascuno)
  • sale
  • aromi/spezie a piacere, per me pepe, prezzemolo , salvia e un pizzico di aglio in polvere.
  • olio e.v.o.

Mettete a lessare le patate e a cuocere miglio e quinoa (come se faceste il riso o la pasta salando l’acqua quando bolle: per il primo ci vogliono 20 minuti, per la seconda ne bastano 15 .. potete anche cuocerli insieme ovviamente, buttando la quinoa un pochino dopo!).  Alcuni suggeriscono di risciacquarli prima di buttarli nell’acqua bollente; non ho trovato particolari differenze, ma faccio presente il consiglio  :cool:  Scottate per qualche minuto tre delle zucchine.

Tagliate a dadini molto piccoli la carota e sminuzzate anche la cipolla; poi fate lo stesso con le patate (aspettate che si raffreddino un pochino) e le tre zucchine scottate: unite tutto il una terrina. Una volta cotti i cereali, aggiungete anche questi ultimi. Aggiustate il sale e aggiungete olio e prezzemolo, salvia, pepe o quello che avete scelto.

Preparate quindi gli stampini dei muffin: basterà passarli con dell’olio e.v.o. Con un pela patate create delle strisce con le tre zucchine crude con cui foderare gli stampini; io ho utilizzato la parte esterna verde per alcuni, quella bianca per altri, oppure un mix per creare un bel gioco di contrasti e sfumature. Per questa operazione, basterà disporre le strisce “a stella” facendole aderire ai bordi dello stampino. Se le strisce non sono troppo spesse non dovreste avere difficoltà. Cercate anche di fare in modo di avanzare parte della striscia fuori dallo stampino: userete questa parte per richiuderli, come se fosse un fiore  :smile:  Con un cucchiaio aggiungete il ripieno e chiudete i timballi. Cuocete a foro statico 180° per almeno 15 minuti, poi sformateli sui piatti!

L’idea in più: con l’impasto rimanente potete formare delle polpette usando pan grattato e le zucchine crude avanzate tritate (ne vedete un esempio nella foto vicino al timballo). Vedrete che risultano super leggere se cotte in forno!

Per i golosi: potete aggiungere al ripieno anche della mozzarisella o mozzarella di soia autoprodotta :D (per farla bastano 20 gr di panna di soia, 55 gr di latte di soia non zuccherato, 5 gr di burro di soia o margarina, 230 gr di yogurt di soia non zuccherato, sale e 40 gr di fecola di patate. Mescolate tutto insieme, meglio se con un mixer, e cuocete tutto a fuoco lento continuando a mescolare fino ad ottenere la consistenza che volete).

 

 

Share Button

FINTE BRUSCHETTE

finte bruschette

a chi piacciono le bruschette? :-)  non è più estate e serve qualcosa di caldo… perciò ecco a voi questa versione :-D
Ingredienti:

  • 2 pattate lesse medie
  • 2 zucchine lesse
  • Pan grattato
  • Sale
  • pepe
  • Pomodorini
  • semi di sesamo

Dopo aver lessato le verdure, schiacciamole in una terrina in modo da ridurle in poltiglia. Aggiungiamo sale e pepe e il pan grattato, finchè viene un impasto malleabile, come quello delle polpette. A questo punto basta fare dei “burger” spessi, adagiarli su una teglia unta con olio extra vergine, cercando di creare delle lievi depressioni in centro: ne risulteranno delle scodelline. Cospargiamo di semi di sesamo e informiamo una mezzoretta a 180° (forno caldo).
Quando vi sembrano più consistenti, estraetele dal forno e condite con i pomodorini a pezzetti. Sono decisamente facili direi! Buon appetito! :-D

Share Button

PEPERONI RIPIENI

peperoni ripieni

Ingredienti:

  • -2-3 peperoni verdi
  • -2 Patate lesse piccole
  • 2 Zucchine lesse piccole
  • Pan grattato
  • Sale
  • Pepe
  • Olio e.v.o.
  • Aglio (l’ho usato secco, tre secondi per triturarlo bene col coltello ed è pronto!)
  • Erbette (dall’orto della nonna ho scelto erba cipollina, prezzemolo e basilico)

Partiamo tagliando i peperoni a metà per il verso della lunghezza, eliminando la parte dei semini e del “gambo” cercando di mantenere la forma a barchette. Mettiamoli girati in su in una teglia con la carta forno e aggiungiamo un pochino d’olio al loro interno. Poi possiamo metterli in forno a 180°, anche freddo, non cambia nulla. Intanto facciamo il ripieno: se abbiamo già lessato le verdure siamo a buon punto! tostiamo il pan grattato sul fuoco e aggiungiamo un pochino d’olio, sale, pepe e aglio polverizzato: qui le dosi come sempre dipendono un po’ dai gusti. Non serve molto, una volta passati alcuni minuti (stando attenti a non bruciarlo) trasferiamo tutto in una terrina, aggiungendo la patata e le zucchine a pezzi piccoli e le erbette tritate. Mescoliamo il composto cercando di renderlo omogeneo; ne dovrebbe risultare qualcosa di abbastanza secco, non una crema.
Consiglio: più a lungo lessiamo le verdure più sarà facile amalgamarle bene al pane ecc!
Fatto ciò, dovremmo verificare a che punto sono i peperoni: se appaiono un po’ più “mosci” (quindi parzialmente cotti) è ora di riempirli. Mettiamoci dentro il composto e completiamo con una spolverizzata di pangrattato sulla superficie, eventualmente sale e olio (ma giusto un filo). Lasciamoli in forno finchè il peperone non diventa un po’ più scuro e tenero e il composto appare croccante in superficie. Come al solito, dipende molto dal vostro gusto e dal forno, ma dovrebbero rimanere lì almeno 20 minuti dopo la farcitura.
EDDAI che sono facili questi! ;-) a presto!

Share Button

LENTICCHIE SPEZIATE

lenticchie speziate

Ingredienti (2-3 persone):

  • 230 g lenticchie già lessate
  • 3 zucchine e 1 patata media lessata (il tutto tagliato a pezzetti)
  • Curry
  • Peperoncino
  • Cannella
  • Vino bianco
  • Brodo vegetale
  • Sale pepe

Come avrete capito, il trucco qui è principalmente cuocere le verdure con largo anticipo ;-) ; poi è un gioco da ragazzi! Unite verdure e insaporitori vari in un pentolino. Solo una raccomandazione: andateci piano con la cannella e con il peperoncino, ne basta un pizzico (altrimenti coprono tutto il resto) e, se vi piacciono i sapori decisi, abbondate piuttosto con il curry; per quanto riguarda il brodo, non lasciatelo mai asciugare del tutto, almeno fino a quando non toglierete il tutto dal fuoco. Ci vorranno 15-20 minuti più o meno. A metà cottura, sfumate con un goccio di vino bianco.

Share Button

Un Sughetto Quasi al Volo

sughetto al volo2

Ingredienti: 

  • 4 zucchine
  • uno scalogno
  • erbette (prezzemolo, origano, quel che vi piace)
  • dado vegetale
  • pepe, noci (15)
  • olio e.v.o.
  • semi di lino

Si comincia mettendo lo scalogno (che secondo me è un po’ meno forte della cipolla) tritato a scaldare in una padella con un pochino di olio. Senza far friggere, aggiungiamo le zucchine a pezzettini (più sono piccoli, più cuociono velocemente) le erbette varie e le noci (un poche a pezzi, un poche tritate). Possiamo quindi aggiungere del brodo (fatto con il dado vegetale e l’acqua) e lasciare lì finchè le zucchine non sono quasi cotte. A questo punto, io ho preso una parte di sughetto e l’ho passato nel mixer, per riaggiungerlo poi al resto, rimasto in padella. Questo perchè volevo ottenere una cremina oltre ai pezzettini. Nel frattempo ho fatto cuocere la pasta e, poco prima di completare la cottura, l’ho aggiunta al sugo e fatta saltare. Una volta nei piatti, ho aggiunto una spolveratina di semi di lino tritati (omega 3 ragazzi, altro che pesce!) eeee … pronta! Buon appetito! 
ps: ricordate che le zucchine diminuiscono molto il loro volume cuocendo! (con queste dosi, comunque, abbiamo mangiato in due)

Share Button