Archivi tag: torta

Torta di Rose Veg!

"Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto." Thomas Jefferson

Alla fine ce l’ho fatta: probabilmente è ancora da migliorare, ma è una torta di rose vegana e cioccolatosa, come piace a me.

La versione tradizionale è un merito di mia mamma, che la faceva veramente spesso: adesso la faremo ancora, con qualche modifica  :smile:

Come vedete, non c’è margarina. La versione originale è molto burrosa, ma ho voluto evitare questo ingrediente, pur restando fedele al risultato, vediamo se vi piace!

Ingredienti:

  • 350 gr. di farina 1
  • 25 gr di lievito di birra fresco (quello in cubetti che si tiene in frigo)
  • 200 gr. di latte vegetale
  • 4 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • qualche pezzo di buccia di limone o arancia tritato
  • sale
  • ulteriore eventuale zucchero o sciroppo di riso
  • qualche cucchiaio abbondante di burro di cocco in stato semi-solido (non ancora sciolto ma morbido!)
  • 70 gr di cioccolata al gianduia con nocciole senza latte (oppure cioccolata fondente con qualche nocciola)

torta rose 2

Cominciate con lo scaldare leggermente il latte, in modo che sia tiepido ma NON troppo caldo e sciogliete lentamente con l’uso di una forchetta il lievito.

In una ciotola, pesate la farina e lo zucchero con la buccia tritata e mescolateli; poi aggiungete olio, sale, e il composto di latte.

Impastate finchè non risulta una palla: dovrà essere omogenea nell’aspetto, e non ci vorranno  più di due minuti. Sarà un pochino appiccicosa, va bene così!

A questo punto, coprite la ciotola con un panno e lasciate l’impasto a lievitare in un posto riparato per circa un’ora. Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un po’ di farina, stendete la pasta formando un rettangolo con la base, rivolta verso di voi, più alta rispetto all’altezza.

Tritate la cioccolata molto finemente  cominciate a cospargere la striscia di burro di cocco; poi mettete anche la cioccolata e lo sciroppo di riso/dello zucchero di canna.

A questo punto, cominciate ad arrotolare una base del rettangolo verso l’altra, in modo molto delicato e facendo attenzione a non romperla. Foderate una tortiera a cerniera con della carta forno e cominciate a tagliare dei tronchetti. Per ogni tronchetto, chiudete uno dei lati sigillando con la pasta, in modo che non esca il ripieno.

Disponeteli nella tortiera e mettete di nuovo a lievitare un’ora.

Accendete il forno a 180° e, solo una volta che sarà caldo, inserite la torta e cuocetela per mezzora.

Una volta cotta, spolveratela di cacao e … assaggiate :)

Share Button

TORTA MORBIDISSIMA al LIMONE con crema di nocciola (base senza uova e latticini ma anche senza margarina e latte veg :D )

Dopo questo titolo lunghissimo cos’altro aggiungere? ahah! penso che questa sia la torta veg che più mi ha soddisfatta: è soffice, servono pochi ingredienti  per la base (molto semplici) e il gusto non è il solito scontato cioccolato -che piace comunque sempre e vince anche facile ;) -.

L’accostamento nocciole – limone, lo so, non va proprio a genio a tutti e non è così automatico. Però io l’ho adorato e ho pensato che, in ogni caso, la base della torta è facilmente adattabile ad altre rivisitazioni. Cominciamo?  :smile:

torta al limone 1

Ingredienti per la base (io ho utilizzato una tortiera piccola, 17 cm di diametro… viene una tortina! perciò aumentate le dosi se la fate più grande, basterà raddoppiare o fare due strati separatamente):

  • 170 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di succo di limone
  • 120 gr di acqua
  • 40 gr di olio di semi
  • 5 gr di aceto di mele
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • mezza bustina di lievito per dolci scarsa / bicarbonato
  • optional: buccia di limone grattuggiata

Cominciate unendo gli ingredienti secchi, tutti tranne il lievito. Setacciate la farina e poi cominciate ad incorporare quelli liquidi: prima acqua e succo di limone, poi l’olio, infine l’aceto. Solo quando sarete certi di aver mescolato tutto bene, aggiungete l’agente lievitante uniformando il composto.

A questo punto avrete già foderato la tortiera (meglio se a cerniera) con la carta forno o con il vostro metodo per evitare che attacchi: versateci l’impasto e infornate rapidamente.

Mettete nel forno caldo a 180°: in 25 minuti dovrebbe essere cotta, ma fate sempre la prova dello stuzzicadenti per accertarvene :D

Passiamo alla crema?

torta al limone 2

Per la crema vi servono:

  • 70 gr di latte vegetale (io ho usato quello di soia)
  • 10 gr di cacao amaro
  • 80 gr di nocciole già tostate (fatelo voi, in forno)
  • 50 gr di zucchero, aumentabili se vi sembra troppo poco
  • panna di soia da montare

Tritate le nocciole finissime nel tritatutto, fino a quando non comincerà ad uscire il loro olio; poi aggiungete il cacao e lo zucchero e mescolate bene; infine procedete con il latte e assaggiate. Per questa crema può essere molto utile utilizzare un mixer, risparmierà molto tempo!

Poi montate la panna e aggiungetela alla crema già pronta.

A questo punto, io ho mantenuto una crema alla nocciola con meno panna per farcire l’interno della torta e ho invece mantenuto la crema più “pannosa” all’estero, in modo che fosse anche più facile stenderla.

Vi è venuta un po’ di fame?  :smile:  Non resta che provarla! La base è fantastica anche da sola o ricoperta di cioccolato fondente :P

Share Button

TORTA di CAROTE

torta carote

Questa tortina è ottima a colazione, essendo un po’ asciutta. Volendo, potrete farcirla con uno strato di marmellata!
Ingredienti:

  • 250 gr di carote
  • 150 grammi di farina integrale
  • 150 di fecola di patate
  • 170 di zucchero di canna
  • scorza di un limone grattuggiato (optional)
  • circa mezzo bicchiere di latte di soia/riso/qualsiasi vegetale
  • 100 gr di mandorle/nocciole
  • 100 ml olio di semi di girasole
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato.

Tritate finemente le carote e aggiungete farina, fecola e zucchero. Mescolate con il latte, l’olio, la scorza del limone, le mandorle o nocciole e infine il lievito ed il bicarbonato. Amalgamate bene e infornate a 180° per 40 minuti (controllate sempre con lo stuzzicadenti, mi raccomando, ogni forno è diverso).

Share Button

TORTA SOFFICIOSA per FREDDE COLAZIONI INVERNALI

Torta con gocciole
Ho fatto questa torta in una pioggia piovosa per un gioco che facciamo con gli amici di un gruppo veg ma volevo condividerla anche con voi qui!
Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 50 gr. di frumina
  • 200 gr. di zucchero
  • 200 ml di latte di soia alle mandorle (ma credo vada bene anche di soia normale)
  • 65 ml di olio di semi di girasole
  • una bustina di lievito per dolci
  • una bustina di vanillina
  • 50 gr. di gocce di cioccolato fondenti / pezzettini di cioccolato fondente
  • per decorare ho usato: zucchero a velo + cioccolato al gianduia (occhio che sia senza latte! il vero gianduia lo è)

Procedimento:
Mescolate bene gli ingredienti secchi (tranne il lievito)
Cominciate a unire il latte e poi l’olio di semi, ma mi raccomando, che sia un impasto bello uniforme, senza grumetti. A questo punto unite il lievito e le gocce.
piccolo segreto: infarinate leggermente le gocce prima di aggiungerle, in tal modo tenderanno a mantenere la loro forma durante e dopo la cottura.
Mettete tutto in una tortiera unta e infarinata del diametro standard di 24 cm (@lucrezia, son diventata precisa forse ;D) e mettete in forno caldo per 30-40 minuti (prova stecchino per la cottura!).
Una volta sfornata, mentre è ancora tiepida, cospargetela di zucchero a velo e scaglie del cioccolato al gianduia (il mio aveva anche le nocciole intere che si sono quindi a loro volta sbriciolate sopra la torta.) Il cioccolato si è leggermente sciolto ed è stata una vera goduria mangiare questa torta ancora un pochino calda.

Share Button

SACHER (vegan e senza margarina o simili )

Trattasi di Veg Sacher o san Valentino Sacher!  :)
Ecco qui il dolcetto messo a punto negli ultimi tempi. Certo, tutto è migliorabile (le foto in particolare direi  ), ma per ora è sufficiente a reggere il confronto con la versione “tradizionale”  per la battaglia aperta con quella viennese dovrò ingegnarmi ancora un pochino
Ingredienti (tortiera più piccola rispetto alla tradizionale da 24 cm; io ho optato per uno stampo a cuore che contiene circa la metà di un impasto da tortiera “standard”):

  • 125 gr. di farina 00
  • 150 gr. di latte di soia
  • 20 gr. di cacao amaro
  • 75 gr. di zucchero di canna (aumentabili se vi piace il dolce)
  • 90 gr. di olio di girasole
  • sale
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 50 gr di cioccolato fondente extra

+

  • succo di arancia rossa
  • marmellata di albicocche
  • 90 gr. di cioccolato fondente
  • 5 gr. di olio di semi
  • latte di soia

Cominciate mescolando tra loro gli ingredienti secchi in una terrina (farina, cacao e zucchero, meglio anche setacciare con un colino i primi due). Unite poi latte e olio, mescolando con una frusta in modo da eliminare eventuali grumi. Aggiungete quindi il cioccolato fondente che avrete fuso mescolando molto rapidamente. A questo punto, unite il lievito e trasferite tutto in una tortiera unta e infarinata. Il mio stampo era di carta per questa volta, quindi è bastato pochissimo olio di semi: come detto, la tortiera deve essere più piccola per queste dosi, in modo da contenere circa la metà di quello che può contenere una tortiera classica con diametro 24 cm. Infornate a 180 gr. per 35-40 minuti (provate sempre con lo stecchino che sia cotta prima di tirarla fuori dal forno).
A questo punto attenzione: prima di tagliarla/toglierla dalla tortiera ecc aspettate che sia fredda … altrimenti si rompe. In ogni caso, rimane delicata, perciò attenzione alle manovre per il taglio  Una volta ottenuti i due dischi (e tirato un sospiro di sollievo!) bagnate la parte sotto con succo di arancia rossa e ricoprite con la marmellata. Riposizionate il disco superiore e cominciate a preparare la “glassa”: sciogliete il cioccolato fondente con l’olio di semi (5 gr. sono circa un cucchiaio) e un goccino di latte di soia. Spalmate la crema sulla torta e lasciate che si asciughi… poi fatemi sapere quanto è durata sul tavolo s.valentine's cake

Share Button

COLAZIONE SEMPLICE, DOLCE… E LIGHT : torta al cioccolato

colazione light

Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di zucchero (non viene super dolce, se siete delle amanti dello zucchero aumentate o usate cacao dolce)
  • 75 gr di cacao amaro
  • 50 gr di olio di semi
  • una bustina di lievito per dolci (ne ho provato uno bio anche per celiaci che è una bomba!)
  • 250 ml di latte di soia o di riso [la ricetta originale prevede le dosi così, ma io aumento sensibilmente il latte, finché l’impasto non risulta denso (poco meno liquido di quelli che si comprano pronti al supermercato); in questo modo la torta viene ugualmente soffice ma è più facile metterla nella tortiera]
  • opzionale, scorza di arancia tritata.

Mescolate gli ingredienti secchi e poi unite i liquidi MA per ultimo il lievito. Finito? quasi. Ungete una tortiera (io ho la mia fedele a cerniera, misure standard) con margarina o olio di semi, cospargetela di farina eliminando quella in eccesso. A questo punto unite l’impasto e mettete tutto in forno caldo a 180°. A me sono bastati 35 minuti, ma sapete bene che ogni forno ha caratteristiche sue, perciò tenetela d’occhio e fate la prova dello stuzzicadenti prima di tirarla fuori. La farcitura io l’ho fatta con panna di riso da montare comprata online, però credo che anche con la semplice marmellata sia ottima. E… Buona colazione !

Share Button