Archivi tag: sugo

SUGO al CAVOLO RAPA

"La buona cucina è onesta, sincera e semplice." E.D.

Cos’è il cavolo rapa? Vi metto un’immagine così risulta chiaro a tutti  :smile:  Il cavolo rapa è una verdura poco utilizzata, ma ricchissima di proprietà (come quasi tutta la verdura e la frutta poi!).

7cavolo_rapa

Come vedete, assomiglia proprio ad una grossa rapa, è ricco di vitamine B1, B2, B6, e soprattutto della vitamina C, ma contiene anche calcio, ferro, magnesio, potassio, rame, selenio e carotenoidi.

Questi preziosi elementi sono presenti in particolar modo nelle foglie, che sono assolutamente commestibili. Il cavolo rapa si può gustare anche in insalata crudo, ma questa volta lo proviamo in una versione un po’ più vivace  :smile:

Ingredienti per il sugo (1-2 persone):

  • un cavolo rapa privato delle foglie e dei gambi (solo la parte tonda per capirci)
  • uno spicchio d’aglio
  • olio e.v.o.
  • peperoncino essiccato e sbriciolato

Cominciate privando il cavolo rapa della sua parte più esterna, spellandolo e poi tagliatelo a listarelle sottili. Scaldate un po’ di olio e.v.o. in una pentola antiaderente insieme allo spicchio d’aglio schiacciato, senza che soffrigga. Aggiungete il cavolo rapa e un quantitativo di acqua sufficiente a coprirlo; salate, lasciate cuocere almeno 20 minuti e fate asciugare l’acqua. A questo punto, saltate il cavolo rapa in padella in modo che si colori, che faccia una leggera crosticina e passate il tutto al mixer. Io ho tritato grossolanamente, in modo che rimanessero dei pezzettini e ho conservato alcune listarelle come decorazione.

A questo punto potete saltare la pasta -io ho scelto questi coloratissimi cavatelli pugliesi- con il composto preparato, un filo d’olio e un po’ di peperoncino e quindi servire. Il sugo dovrebbe risultare di un bel colore caramellato  :smile:

 

Fonti:

  • http://www.cortobio.it/
  • http://www.bioexpress.it/
  • http://www.casadivita.despar.it/
Share Button

SEMPLICE SUGO AI CECI

"Ci saranno momenti della vostra vita in cui l'ultima cosa che avrete voglia di fare sarà cucinare. Ma non lasciate passare troppo tempo. Nelle poche occasioni in cui sono stata lontana dalla cucina, mi mancava e mi sono sentita come una pecora separata dal suo agnellino".  S. V.

Questa ricetta vuole essere una di quelle dell’ultimo momento (infatti, lessati i ceci, è subito fatta), per quelli di voi che non hanno troppa voglia di rimanere ai fornelli a lungo, per chi non ama la cucina, ma anche – e soprattutto- per chi di noi ci passa invece ore e ore del proprio tempo libero, dopo il lavoro, dopo lo studio, dopo giornate faticose e ha quei momenti in cui proprio mettersi a cucinare pare l’ultimo dei problemi da porsi. Eh sì, perché è vero che che alcuni di noi (sottoscritta inclusa) sfornano torte, prendono a pugni gli impasti e testano nuovi ingredienti proprio quando sono un pochino più nervose … però arrivano alcuni giorni, rari per carità, in cui vige lo stop assoluto.

Ecco, questo sugo è pensato per uno di quei giorni. E per i fan dell’hummus !   :smile:

sugo ceci

Ingredienti (per circa 2 persone con una fame nella media :-S ):

  • 200 gr abbondanti di ceci lessati
  • cumino
  • sale
  • pepe
  • uno spicchio d’aglio
  • olio e.v.o.
  • prezzemolo
  • basilico
  • curry

Tritare i ceci con sale, un pizzico di cumino in polvere e pepe e con qualche foglia delle erbe aromatiche in maniera grossolana: l’effetto nella pasta è migliore se lasciamo addirittura alcuni ceci integri.  Facciamo scaldare un filo d’olio e.v.o. in padella antiaderente con lo spicchio d’aglio e aggiungiamo il composto di ceci. Durante la preparazione della pasta, diluite il sugo con un po’ d’acqua di cottura e aggiustate il sale.

Ho preparato delle tagliatelle (ovviamente, manco dirlo, senza uova :D ).

Servite decorando con prezzemolo e basilico e con una spolverata di curry.

Share Button

PESTO di RADICCHIO

Mi piace condividere ricette utili ogni giorno, facili da preparare per chiunque con ingredienti che non si trovino solo in Alaska o in Burkina Faso  :grin:

Certo le sfide e il “nuovo” son fantastici e mi entusiasmano, però oggi restiamo nell’immensamente facile  :smile:

Ho dovuto pensare a questa ricetta perché troppo spesso mi ritrovavo a corto di idee per un sugo per la pasta … dopo un po’ son sempre quelli! E poi, eh, esondava letteralmente il radicchio da nostro frigo  :cool:

Spiego subito come sì fa, ma vi anticipo che la difficoltà maggiore è probabilmente avere un mixer  :smile:   :smile:

risotto al radicchio 3

Ingredienti (per 2-3 persone … e qualche assaggio sul pane :smile: )  ) :

  • 150 gr di radicchio rosso tondo, quello di Chioggia per capirci
  • 20 gr di cipolla
  • 1 spicchio d’aglio piccolo
  • il succo di mezzo limone
  • 15 gr di olio e.v.o.
  • 60 gr di noci
  • sale
  • pepe

Per prepararlo basta semplicemente tritare tutti gli ingredienti nel mixer; magari partite con le noci, lasciando qualche pezzettino più grosso per decorare il piatto alla fine, e aggiungete l’olio per ultimo.

Mentre la pasta cuoce, aggiungete al pesto qualche cucchiaio di acqua di cottura continuando a tritare: questo lo rende più “cremoso”.

Una volta che la pasta è cotta, scolatela e fatela saltare con il sugo un minuto; io ho utilizzato le mezze penne, anche integrali son perfette!

Per chi volesse proprio esagerare, si può anche aggiungere un pochino di panna vegetale da cucina  :cool: In una scodellina, senza l’aggiunta di acqua e coperto da una pellicola resiste tranquillamente in frigo fino al giorno dopo.

pesto al radicchio 1

Share Button

Un Sughetto Quasi al Volo

sughetto al volo2

Ingredienti: 

  • 4 zucchine
  • uno scalogno
  • erbette (prezzemolo, origano, quel che vi piace)
  • dado vegetale
  • pepe, noci (15)
  • olio e.v.o.
  • semi di lino

Si comincia mettendo lo scalogno (che secondo me è un po’ meno forte della cipolla) tritato a scaldare in una padella con un pochino di olio. Senza far friggere, aggiungiamo le zucchine a pezzettini (più sono piccoli, più cuociono velocemente) le erbette varie e le noci (un poche a pezzi, un poche tritate). Possiamo quindi aggiungere del brodo (fatto con il dado vegetale e l’acqua) e lasciare lì finchè le zucchine non sono quasi cotte. A questo punto, io ho preso una parte di sughetto e l’ho passato nel mixer, per riaggiungerlo poi al resto, rimasto in padella. Questo perchè volevo ottenere una cremina oltre ai pezzettini. Nel frattempo ho fatto cuocere la pasta e, poco prima di completare la cottura, l’ho aggiunta al sugo e fatta saltare. Una volta nei piatti, ho aggiunto una spolveratina di semi di lino tritati (omega 3 ragazzi, altro che pesce!) eeee … pronta! Buon appetito! 
ps: ricordate che le zucchine diminuiscono molto il loro volume cuocendo! (con queste dosi, comunque, abbiamo mangiato in due)

Share Button