Archivi tag: street food veg firenze

Un salto a Firenze

Come molti di voi sanno, mi piace scrivere qualche indicazione per chi si reca in giro nel mondo; purtroppo, non ho la possibilità di viaggiare spesso, ma quando lo faccio svolgo accurate ricerche per non essere in difficoltà nel cercare un pranzo, una cena o una colazione, oppure per non perdermi alcune eccellenze nel nostro ambito culinario.

Scrivo due righe e qualche informazione anche su Firenze, in modo che, se qualcuno dovesse andarci, non partirà proprio da zero, come è successo a me.

Devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa in generale e, nonostante mi sia imbattuta nella chiusura di alcuni locali vegani di cui avevo sentito parlare (Panino Vegano, Miso di Riso ecc.), sono ancora molte le possibilità a disposizione (e sono sicura di non aver certamente conosciuto il 100% delle offerte).

Dunque, mi concentrerò sul centro storico, perché è lì che sono stata e lì che spesso i turisti si trovano. La mia permanenza è stata brevissima, quindi ho testato personalmente ben poco (sigh!)

Cominciamo con i ristoranti veri e propri.

Il mio voto 10 va a LA RACCOLTA in via Leopardi 2r, in zona centro-est ad appena dieci minuti da Santa Croce.  Questo ristorantino ha un personale molto variegato, dalla signora con gli occhiali che consiglia gli acquisti bio, ai camerieri sempre sorridenti e disponibili, ai cuochi -alcuni di provenienza estera (e guardate, questo è un incredibile valore aggiunto) che mi hanno illustrato pazientemente alcuni piatti. Potete vedere chi sono sul loro sito.

Il ristorante si definisce “vegetariano”, ma quando ci sono stata tutto il menu era vegan. Ho avuto l’incredibile fortuna di capitare un giovedì sera in cui proponevano una sorta di all you can eat a circa 20€ (esclusi vino e dolce). Per runa come me, che ama qualità quanto quantità, è stato quasi un miraggio! Ho assaggiato pane fatto in casa, un orzetto caldo, riso rosso con verdure, burger con semi e zucca, involtini di radicchio, finocchi gratinati, vellutate di zucca e porri, insalata di puntarelle marinate, tortini con zucca al forno e cecina alle verdure, delle fantastiche salsine, una davvero sorprendente alla rapa rossa. Un plauso a delle patate al forno da standing ovation, non so chi sia l’autore ma sono fantastiche. Ho anche provato una cheesecake con composta ai frutti di bosco. E’ stato davvero un piacere poi, mangiare circondata da persone di ogni età.

Il ristorante propone anche colazioni, con cornetti biologici vegani artigianali, pause pranzo e naturalmente cene, oltre ad un negozietto bio fornitissimo, dove ho trovato le sottilette Vio life che trovate fotografate in fondo.

raccolta

www.laraccolta .it

Un altra proposta vegan è LE FATE, in via San Zanobi, vicino all’orto botanico in zona nord ovest. Purtroppo sono stata un po’ sfortunata e capitata a pranzo, quando il locale era vuoto, un po’ freddino e le proposte limitate. Per la cena hanno un menu astrale che sembra molto più convincente. Ho assaggiato cecina con broccoli, sformato di riso alle mandorle e radicchio, una sorta di cotoletta in straccetti con sugo al pomodoro, e una crema catalana al limone e cioccolato.m Il cameriere è stato molto gentile, il vino invece è da rivedere :O

le-fate

Altri ristoranti vegani (o vegetariani con molte opzioni vegan) sono:

  • Il VEGETARIANO, in via delle Ruote 30 (stessa zona del ristorante Le Fate)
  • DOLCE VEGAN, Via San Gallo (stessa zona del ristorante Le Fate), in cui non sono stata perché sta cambiando gestione.
  • CREPAPELLE, Via Giampaolo Orsini 55 (a sud est, circa a mezzora da Ponte Vecchio a piedi), che non ho scelto perché un po’ fuori mano, ma che mi sembra opportuno citare per la produzione di crepes vegane.
  • SILVANA FOOD PASSION (forse momentaneamente chiuso?)
  • GIUMELLA, Via Lorenzo di Credi 12, Vicino alla Stazione Campo di Marte.
  • BRAC, vegetariano vegan, Via dei Vagellai 18r (in centro, vicino agli Uffizi)

Ho poi voluto provare qualcosa di alternativo ed etnico, un ristorante libanese! Parlo della VALLE DEI CEDRI, in Borgo Santa Croce 11, proprio vicino alla Chiesa omonima e al centro. Oltre a prezzi modici, questo ristornate offre molte possibilità vegane tra cui un fantastico hummus di ceci, o accostato a fave, falafel con salsa, Babagannouge, ossia crema di melanzane , Foul, insalata di fave nere, diverse insalate senza yogurt, riso con lenticchie e Boulghur. La cameriera è stata molto gentile nello spiegarmi i diversi piatti e anche nel fare quattro chiacchier, l’atmosfera tipica vale la pena.

cedri

http://www.valledeicedri.com/menu.html

Per quanto riguarda lo street food, mi sento di consigliare le diverse focaccerie/forni tra cui quella in piazza San Marco e la fantastica FOCACCERIA ALL’ANTICO VINAIO: guardate, un vegano qui sembra abbia poco a che fare, e invece poi il personale è stato davvero incredibilmente cortese nell’assicurarsi che nella focaccia non ci fosse strutto o latte, e di riempirla con ogni ben di dio vegetale che avevano (5€, tutti gli ingredienti che si desiderano – nel mio caso, melanzane, zucchine grigliate, carciofini, pomodori, rucola, olio e.v.o.).

allantico-vinaio pugi

Passiamo alle colazioni. Fortunatamente in qualsiasi bar del centro ormai c’è latte di soia, spesso anche dei cornetti vegani, molti hanno il marchio VeganOk esposto. Ho provato per voi La pasticceria Gualtieri  che è anche gluten free, in Via Senese a 13 minuti da Palazzo Pitti dopo la porta romana, dove ho gustato un Maritozzo e un cappuccino, il bar Vivaldi per una colazione o merenda prima di affrontare la salita a piazzale Michelangelo, il bar Tre merli in zona Santa Croce e l’Oriental Café in Via della Condotta in centro, ma solo per fare alcuni esempi.

img_52201

Per finire, cosa mi sono comprata da portare a casa? Qualche prodotto che a Trento non si trova dal supermercato bio della Raccolta, focaccia e cioccolata fondente all’olio extra vergine d’oliva, prodotta a Firenze e acquistata nel market di lusso Pegna in centro.

acquisti

Che dire, molto molto molto meglio del vecchio Lampredotto! :)

 

Share Button