Archivi tag: spezie

Pepite speziate

"Le ricette di cucina sono un bene universale estremamente democratico, un tesoro che appartiene a tutti e che come le sette note può essere combinato in migliaia e migliaia di modi e diventare personale, a volte unico." Paola Maugeri

Benvenuti all’ennesima puntata sulle polpette: probabilmente le ricette con cui prepararle sono milioni e tutte sempre molto gustose.

Queste sono decisamente saporite; le ho accompagnate con una “finta maionese”, molto leggera perché preparata con yogurt di soia.

Polpette

Ingredienti per le polpette:

  • 230 gr. di cannellini lessai e scolati
  • 230 gr. di ceci lessati e scolati
  • un goccio di olio di argan (o olio e.v.o.)
  • paprika
  • cumino
  • curry piccante / peperoncino
  • prezzemolo fresco
  • un piccolo scalogno
  • sale
  • una zucchina
  • 80 gr. di pan grattato
  • 30 gr. di farina di ceci
  • (più eventuale altre farina per aiutarsi a impastare le palline)

Tritate il prezzemolo e poi mescolate tutti gli ingredienti passandoli nel mixer: deve risultarne un impasto appiccicoso e abbastanza omogeneo.

Formate le palline grandi circa come noci e riscaldate il forno a 180°.

Cuocete le polpette per 30 minuti e poi lasciatele riposare. Se le servite dopo diverse ore, scaldatele per qualche minuto.

Ingredienti per la finta maionese:

  • 250 gr. di yogurt alla soia senza zucchero
  • sale
  • curcuma
  • paprika
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

Aggiungete allo yogurt gli altri ingredienti; l’olio mettetelo un po’ alla volta mentre passate tutto con il mixer o meglio con il mini pimer.

Servite le polpette tiepide con una ciotolina per tuffarle nella salsa che avrete preparato.

Share Button

SEMPLICE SUGO AI CECI

"Ci saranno momenti della vostra vita in cui l'ultima cosa che avrete voglia di fare sarà cucinare. Ma non lasciate passare troppo tempo. Nelle poche occasioni in cui sono stata lontana dalla cucina, mi mancava e mi sono sentita come una pecora separata dal suo agnellino".  S. V.

Questa ricetta vuole essere una di quelle dell’ultimo momento (infatti, lessati i ceci, è subito fatta), per quelli di voi che non hanno troppa voglia di rimanere ai fornelli a lungo, per chi non ama la cucina, ma anche – e soprattutto- per chi di noi ci passa invece ore e ore del proprio tempo libero, dopo il lavoro, dopo lo studio, dopo giornate faticose e ha quei momenti in cui proprio mettersi a cucinare pare l’ultimo dei problemi da porsi. Eh sì, perché è vero che che alcuni di noi (sottoscritta inclusa) sfornano torte, prendono a pugni gli impasti e testano nuovi ingredienti proprio quando sono un pochino più nervose … però arrivano alcuni giorni, rari per carità, in cui vige lo stop assoluto.

Ecco, questo sugo è pensato per uno di quei giorni. E per i fan dell’hummus !   :smile:

sugo ceci

Ingredienti (per circa 2 persone con una fame nella media :-S ):

  • 200 gr abbondanti di ceci lessati
  • cumino
  • sale
  • pepe
  • uno spicchio d’aglio
  • olio e.v.o.
  • prezzemolo
  • basilico
  • curry

Tritare i ceci con sale, un pizzico di cumino in polvere e pepe e con qualche foglia delle erbe aromatiche in maniera grossolana: l’effetto nella pasta è migliore se lasciamo addirittura alcuni ceci integri.  Facciamo scaldare un filo d’olio e.v.o. in padella antiaderente con lo spicchio d’aglio e aggiungiamo il composto di ceci. Durante la preparazione della pasta, diluite il sugo con un po’ d’acqua di cottura e aggiustate il sale.

Ho preparato delle tagliatelle (ovviamente, manco dirlo, senza uova :D ).

Servite decorando con prezzemolo e basilico e con una spolverata di curry.

Share Button

Come si fa il frosting sui cupcakes? :)

Cominciamo dall’inizio: cos’è il frosting? è quella bella cremina che decora i muffin :) dopo diverso tempo, ho trovato il modo di farne qualche variante che mi soddisfasse in chiave vegan. Li riunisco tutti in questo post (basterà scorrere la pagina per trovarli tutti) :D Sono facili e veloci da preparare, poi basta avere solo un po’ di fantasia per le decorazioni!

ps: se volete qualche idea per fare invece i muffin (cioè i dolcetti base), li potete trovare cliccando: qui per la versione al cioccolato, o qui per quelli speziati, o qui per la ricetta base :) (ma ce ne saranno altri in arrivo!)

spezie2

Le quantità -quando indicate- dovrebbero bastarvi per 3-4 muffin :)

FROSTING AL CIOCCOLATO FONDENTE

Ingredienti:

  • 70 gr di panna veg da montare
  • 50 gr di cioccolato fondente extra
  • 5 gr di zucchero a velo

cioccolato

Montate la panna e mettetela in frigo: vedrete che si monta in molto meno tempo di quella animale e che rimane montata senza bisogno di pannafix o simili. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde (occhio a non bruciarlo, fa un odore terribile!). Aspettate qualche secondo in modo che il cioccolato non sia proprio caldissimo e poi aggiungetelo alla panna mescolando velocemente prima che solidifichi. Completate con lo zucchero e, se volete eliminare il rischio che rimangano grumi, date una passata con le fruste elettriche  … (tanto le avrete già sporcate per montare la panna ;P ).

Io ho decorato con bacche di goji (che sono sane e fanno un bel gioco di colore), scaglie di cioccolato fondente, frutti di bosco …

FROSTING AL COCCO

Ingredienti:

  • 25 gr di olio di cocco
  • 25 gr di burro di soia/margarina
  • 20 gr di zucchero a velo
  • 15/20 gr di farina di cocco

cocco

L’olio di cocco (che trovate in qualsiasi negozio biologico di validissime marche, ma anche in qualche negozio etnico e reparto etnico nei supermercati) è un prodotto fantastico per le sue caratteristiche: se lo mettete in frigo si solidifica, come la cera! Se invece lo scaldate si scioglie, un po’ come fa il burro. Quindi è perfetto lavorarlo da semi-liquido per poi lasciarlo “fissare” al freddo. Cominciate proprio da quest’ultimo, lasciatelo sciogliere un pochino a temperatura ambiente e poi lavoratelo con il burro di soia aiutandovi con le fruste; quando avete ottenuto una crema omogenea, continuate a mescolare unendo lo zucchero e la farina di cocco; lasciate non più di un paio di minuti in frigo e poi ricoprite i cupcakes. Non aspettate! metteteli in frigo e tirateli fuori solo 10 minuti prima di mangiarli, in modo che il composto non si sciolga prima del tempo, ma non sia nemmeno troppo duro quando dovrete addentare :)

E’ senza dubbio il frosting più “ciccione”, ma dà dei buoni risultati :D La mia decorazione preferita è la semplice farina di cocco, che suggerisce subito a chi mangia quale sia il gusto … come dire: “Ti piace il cocco? eccomi qua!”

FROSTING SPEZIATO

Ingredienti:

  • panna veg da montare
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • qualche cucchiaino di curcuma

spezie

In questo caso le dosi vanno un po’ a piacere di chi poi mangia il risultato: io abbondo con la curcuma perché quella che ho (acquistata in Marocco) ha un sapore molto discreto, si fa sentire senza nauseare … ma soprattutto dà quel bel colore giallino :) Nelle foto forse non si vede molto ma si distingue dal frosting al cocco, che è di un bianco candido :)

Qui le idee per le decorazioni si sprecano, dal cioccolato fondente a qualche frutto candito, ….

Share Button

CHILI veg

chili veg

Direi che questa è da segnare nelle ricette degne di ovazione. Ve la riporto perché, almeno da me, ha riscosso un successo allucinante. Ne avevo fatto un padellone ed è finita subito!
Ingredienti:

  • 360 gr. di peperoni
  • 380 gr. di fagioli rossi (già lessati, senza acqua)
  • 150 gr. di bocconcini di soia disidrata (par una cosa strana e invece c’è pure in molti supermercati “comuni”; al naturasì comunque me la son cavata con pochissimo!)
  • 400 gr. di polpa di pomodoro
  • 300 gr. di passata
  • 1 cipolla
  • paprika
  • pepe
  • sale
  • un peperoncino, e/o, se volete fare le cose in grande, harissa (salsa eritrea piccante)
  • cumino
  • un pizzico di cannella

Cominciate bollendo la soia per i minuti indicati sulla confezione (io credo di avercela lasciata un quarto d’ora più o meno; comunque deve assorbire bene l’acqua). Tolta dal fuoco, strizzatela -senza scottarvi!- privandola dell’acqua. A questo punto, soffriggete la cipolla con i peperoni a pezzettini (o pezzettoni, fate voi  :wink: ), e passato un minuti, aggiungete la soia. Lasciate insaporire per un pochino, poi metteteci polpa, passata, fagioli e il peperoncino intero (cercate di ritrovarlo prima di mangiare il chili però!). A questo punto, il tutto va fatto cuocere per una mezzoretta, prestando attenzione perché non asciughi mai totalmente. Trascorso questo tempo, aggiungete tutte le spezie e il sale: io lo adoro bello piccantino, perciò abbondo con la paprika … è chiaro che qui le dosi sono una faccenda assolutamente personale   :wink: . Il chili è pronto quando si è un po’ asciugato, ma il sughetto DEVE rimanere. Qui, lo vedete accompagnato con patatine (cotte rigorosamente in olio di semi di girasole), ma va benissimo anche con crostoni di pane o nelle tipiche piadine messicane. Cosa aspettate a provarlo?  :wink:

Share Button

CREMA di ZUCCA

crema di zucca

Halloween o no, questa crema è la fine del mondo.
Ingredienti (4 persone):

  • 750 gr di zucca
  • 3 patate medie
  • 1 cipolla grossa
  • un pizzico di curry (quello giallo nè piccante nè dolce)
  • brodo vegetale
  • sale
  • olio e.v.o.
  • pepe

Procediamo mettendo l’olio a scaldare e facendoci saltare la cipolla: non soffriggiamo però! aggiungiamo invece rapidamente il brodo con i pezzi di zucca e di patate, con il sale e il resto. Il brodo deve essere sufficiente da coprire i pezzettini e non deve mai asciugarsi troppo durante la cottura. A questo punto i tempi dipendono da quanto avete tagliato finemente zucca e patate. Per me è stata sufficiente una mezzora abbondante. Quando vedete che zucca e patate si sfaldato con il mestolo, passate tutto al mixer.
E’ fantastica. UN CONSIGLIO: se la volete proprio super e siete degli amanti dell’etnico, aggiungete del curry, magari quello dolce (che si chiama Gran Masala). Non la rende più dolce, ma conferisce un tocco speziato che per me è insuperabile.

Share Button