Archivi tag: funghi

P come – PEPERONI :)

Ispirata da quel che ho mangiato nel mio ultimo viaggio, pubblicherò una versione personale di una parte di uno dei piatti più gustosi che ho potuto assaggiare: dei peperoni ripieni di riso basmati ai funghi, un connubio di sapori orientali e della più stringata tradizione nordica.

Ingredienti per riempire 2 grossi peperoni:

  • 2 etti di riso basmati;
  • funghi (circa 50 gr), ma la quantità è assolutamente a piacere. Io ci ho messo finferli, porcini e champignon e, se volete fare in fretta, usate quelli in lattina lessati o sott’olio piuttosto che i secchi o quelli surgelati;
  • brodo vegetale;
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • olio di semi di soia (ma anche qualsiasi altro olio di semi) – non ho optato per quello e.v.o. perché ha un sapore molto più forte
  • semi di sesamo
  • un pizzico di curry dolce
  • optional: seitan tritato, pezzettini di verza

peproni 1

Cominciate sbollentando i peperoni tagliati a metà per qualche minuto e poi scolateli e lasciateli da parte a raffreddare. Intanto preparate il riso, versando in una pentola antiaderente (con gas acceso, mi raccomando :cool: )  un abbondante goccio d’olio, con i semi di sesamo; aggiungete il riso e lasciate tostare qualche minuto mescolando energicamente. Versate poi i funghi e un po’ di brodo, continuando a mescolare di tanto in tanto mentre cuoce. Ci vogliono in media 15-18 minuti perché sia pronto. Aggiungete pure del brodo caldo quando si asciuga, ma tenete presente che alla fine deve risultare omogeneo e cremoso, non liquido. Volendo potete aggiungere una spruzzata di panna o yogurt di soia e eventuali ingredienti optional. Spegnete il fuoco e farcite le quattro metà di peperoni, mettete tutto in una pirofila leggermente unta d’olio di semi e spolverate con del curry dolce. Infornate a 180° per un quarto d’ora/venti minuti, poi sono pronti per essere gustati  :grin:

Share Button

Lasagne di Natale

lasagne nat

Per la serie “Natale Veg” ecco qui uno di quei piatti che non possono mancare, le lasagne! (ovviamente, rivisitate!)
Ingredienti:

  • lasagne (pasta senza uova)
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • 4 cucchiai di farina
  • latte di soia (più o meno 500 ml)
  • un sacchettino di funghi secchi + un barattolino di funghi lessati (ho optato per questa scelta perchè così garantivo tipi diversi di funghi, ma voi potete scegliere quelli che preferite)
  • brodo vegetale
  • 4-5 patate medie
  • sale
  • pepe

Procedimento:
Cominciate lasciando i funghi secchi (se usate questi) in ammollo per diverse ore, cambiando l’acqua almeno un paio di volte.
Mettete le patate a lessare (consiglio pentola a pressione, 25 minuti da quando soffia – 5 bicchieri d’acqua) e cominciate a preparare la besciamella: mettete i 4 cucchiai d’olio in un pentolino e mescolate la farina. Poi accendete a fuoco molto basso sotto il composto e comiciate ad aggiungere il latte di soia: più o meno, ci vorranno 400 ml, ma vedrete benissimo voi qual è la consistenza che preferite. Mescolate per 5-10 minuti con le fruste lasciando sobbollire, attenti ai grumi!  Mettete tutti i funghi in una padella e lasciateli cuocere per 10-15 minuti con il brodo, stando attenti che non si asciughi mai fino alla fine del tempo. Scolateli e tritateli (non troppo fini); infine aggiungeteli alla besciamella e salate il tutto. Pelate le patate e tritate o schiacciatele grossolanamente mescolandole con un po’ di latte di soia, infine salate e pepate il composto. Potete anche fare una sorta di purè, in base a come preferite. Nel frattempo avrete messo l’acqua della pasta a bollire, cuocete le lasagne per circa 5 minuti e cominciate a comporre il pasticcio alternando uno strato di “crema” ai funghi, di patate e di pasta, finchè non arrivate alla fine della pirofila che utilizzate. Mettete tutto in forno a 180° per una mezzora.
Consiglio: spolverate con anacardi salati e tritati in superficie, è la consueta ma ottima alternativa al grana (ed è anche più salutare).

Share Button

TAGLIATELLE AI FUNGHI

tagliatelle ai funghi

Oggi voglio pubblicare la ricetta -versione vegan- con qualcosa che, almeno in trentino, è un must dell’autunno: i funghi. Chi ne ha raccolti nei mesi scorsi potrà gustarseli (se ne ha conservati) :-)  chi è alle prime armi, o poco esperto in tema come me, può sempre ricorrere a quelli al naturale che si trovano facilmente congelati o in barattolo in qualsiasi supermercato.

Ingredienti:

  • tagliatelle SENZA uova (ad esempio la marca Felicetti ne fa una versione ottima; per me è anche a km Zero, visto che viene fatta a Predazzo (tn)
  • prezzemolo meglio se fresco
  • sale, dado vegetale, quel che vi piace
  • olio e.v.o.
  • panna di soia da cucina (non da dolci mi raccomando)

Preparati i funghi (scongelati o precotti se freschi), scaldate un filo d’olio in una padella aggiungendo i funghi. Non fateli friggere però, aggiungete subito dell’acqua (con eventuale brodo) lasciandoli cuocere almeno 10 minuti. Salate e aggiungete il prezzemolo tritato. nel frattempo fate bollire l’acqua per la pasta e, dopo aver salato gettate le tagliatelle. Per le quelle di sola semola e acqua occorrono più o meno 8 minuti ;-) …bastano per aggiungere ai funghi la panna di soia per fare un buon sughetto. Cosa manca? Il mio personale consiglio è aggiungere qualche cucchiaio di semi di lino tritati (più o meno 1,5 cucchiai per ogni 2 persone); asciugata l’acqua in eccesso si sarà creato un bel sugo corposo  Fate saltare tutto insieme dopo aver scolato e servite…. e che buono! :-P

Share Button

TORTA SALATA super veloce

torta salata

Poco tempo? io ho spesso questo problema. Lo risolvo con una bella torta salata. Non ho fatto altro che prendere:

  • una confezione di pasta sfoglia veg

e farcirla con:

  • pomodorini
  • funghetti (io ho usato quelli secchi, messi in ammollo per un po’ e poi cotti con acqua olio e.v.o. e qualche aroma tipo rosmarino in modo che creino un po’ di sughetto… però vanno bene anche surgelati per esempio!)
  • sale
  • rucola tritata
  • erba cipollina tritata direttamente dall’orticello della nonna ;-)

20 minuti a 200° in forno (ma occhio perché, come sempre, molto dipende da forno e marca della sfoglia) ed eccola qui! visto? per cucinare qualcosa di buono non serve essere grandi cuochi!

Buon appetito! :-)

Share Button