Archivi tag: frutta

Cheesecake bigusto al cioccolato e yogurt

"Immortale è chi accetta l'istante". Cesare Pavese

La cheesecake -soprattutto quella vegan- è certamente più laboriosa e costosa rispetto ad altre torte. Oltre a richiedere particolare cura negli ingredienti, prevede anche una certa attenzione nella “posa” degli strati e nella decorazione.

Ecco perchè mi piace l’idea di crearne nuove versioni sempre più specifiche e elaborate. Questa, in particolare, riprende la frutta secca in tutti i suoi strati (nocciole nella base e nel primo strato, mandorle nell’ultimo) e cerca di mantenere una nota di freschezza con lo yogurt e la frutta fresca decorativa. Bene, dopo tutta questa pappardella, ne approfitto del mio compleanno tra pochi giorni  per pubblicarla e vado a spiegarvi come l’ho preparata :)

chessecake bigusto2

Premetto che le dosi sono per una tortiera di medie dimensioni (21 cm di diametro o poco più); questo perchè preparo più spesso le torte per la famiglia o per un ristretto gruppo e quindi preferisco limitare gli ingredienti … e gli sprechi!

Ingredienti:

per la base

  • 110 gr di biscotti secchi senza derivati animali, ormai se ne trovano ovunque di qualsiasi marca
  • 25 gr di nocciole
  • 40 gr di burro vegetale (o olio di semi, ma se fate questa scelta, aggiungetene poco alla volta e verificate la consistenza)

per lo strato al gianduia

  • 50 gr di cioccolato al gianduia senza latte (oppure di cioccolato fondente e nocciole)
  • 100 gr di panna vegetale, da montare per dolci
  • 55 gr di sciroppo d’agave
  • 180 gr di yogurt bianco di soia senza zucchero
  • 200 gr di tofu vellutato
  • 35 gr di maizena

per lo strato allo yogurt

  • 150 gr di yogurt di soia alle mandorle (io ne ho usato uno senza zucchero e con un ottimo gusto amaro alla mandorla; in alternativa potete usare uno yogurt bianco non zuccherato e aggiungervi delle mandorle tritate molto finemente)
  • 50 gr di sciroppo d’agave
  • 50 gr di panna di soia da montare per dolci
  • 15 gr di zucchero

Cominciate preparando la base: tritate nocciole e biscotti molto finemente, aggiungete il burro e amalgamate bene. Schiacciate il composto sulla base di una tortiera a cerniera, il cui fondo sarà stato coperto di carta forno. Se i posso dare un consiglio, cominciate con un cucchiaio, ma completate con le mani, che funzionano molto meglio per questo compito! A questo punto, livellate bene lo strato in modo che sia uniforme e mettete in freezer.

Passate al primo strato, tritando finemente il cioccolato al gianduia (o quello fondente più nocciole) e unitelo agli altri ingredienti, cioè panna, sciroppo d’agave, yogurt, tofu e maizena. Aiutatevi con un mixer in modo che sia uniforme e versatelo nella tortiera livellando bene. Mettete in frigo.

Per l’ultimo strato, stesso procedimento: amalgamate bene tutti gli ingredienti (yogurt, sciroppo, panna e zucchero) e versatelo nell tortiera livellando.

Accendete il forno a 180° e, quando ha raggiunto la temperatura, infornate per 20 minuti e poi per altri 20 abbassando a 160°.

Ho decorato con frutta di stagione (ribes rosso e bianco appena colto, pesche e fragoline) e con qualche foglia di menta e fiore del giardino. Come vedete qui sotto, si possono fare anche delle mini porzioni con l’aiuto di alcuni coppa pasta.

Buoni esperimenti in cucina! :)

Cheesecake mini

 

Share Button

HAPPY APPLES

Ricetta veloce: riempite dei quadratini di pasta sfoglia veg con fettine di mela e banana, zucchero di canna, cannella e una spolverata di farina di cocco (o biscottini secchi sbriciolati)… 15 minuti nel forno a 200° e sono pronte! una valida alternativa alle solite mele in camicia !

happy apples

Share Button

GELATO!

gelato

come si fa? facilissimissimo!!!! ho congelato:

  • una banana a fettine
  • un mango a pezzettini (ok, tre quarti di mango perchè un po’ me lo sono mangiato, era troppo invitante)
  • quando si sono ghiacciati bene bene, li ho tritati con un po’ di:
  • cioccolata fondente (e latte di soia al cioccolato, che però si può anche omettere o sostituire :)  )

beh… a voi i commenti, ma sappiate che è sparito in qualche millisecondo!

Share Button

La ricetta della CROSTATA

La salute mentale di metà famiglia richiederebbe uno stop in cucina. ma mi hanno regalato tantissima marmellata fatta in casa e .. non ce la faccio a fermarmi! :D  cercherò di superare uno dei miei limiti: la CROSTATA. Lo so, direte: “Ma dai, la crostata la fan tutti, anche nonna Papera.

Crostata frutti di bosco

 

Sì, è vero, ma io sono restata traumatizzata. Alla veneranda età di 9 anni, il mio primo esperimento culinario serio è stato appunto, una crostata. Tutto bene finchè l’ignorante bamboccia – che sarei io-  non ha pensando bene di mettere l’impasto in un piatto, non trovando una tortiera. Potete ben immaginare. il forno che fumava, roba carbonizzata incrostata sotto, mia mamma in stato di shock …. una merda.  Beh oggi mi è venuta, GIOIAAAAAA!  Eccola qui!

  • un vasetto di marmellata (io lamponiiii)
  • 250 grammi di farina 0
  • 50 grammi di farina integrale
  • 60 grammi di zucchero
  • 130 ml di latte di soia/riso
  • 70 gr abbondanti di olio di mais bio
  • 1/2 bustina abbondante di lievito
  • un pizzico di sale

Unite farine zucchero, lievito, sale.
Poi olio e latte finchè non viene una palla, coprite e lasciate riposare mezzora.
Infarinate leggermente una spianatoia e poi stendete con un matterello i tre quarti dell’ impasto fino a raggiungere uno spessore di circa 5/6mm, dalla forma della tortiera che userete.
Ungete la tortiera, utilizzando olio e poi farina. mettete la pasta nella tortiera, coprendo anche i margini. Eliminate con un coltello la pasta in eccesso e reimpastate quest’ultima con quella che avete tenuto da parte.
Preriscaldate il forno a 180°C.
E’ il momento di stendere la marmellata ;D
Stendete l’impasto rimasto e ricavate delle striscioline con una rotella e adagiatele sulla marmellata.
io ho infornato mezzora, ma sapete che ogni forno è a sè… guardate la doratura e magari, con la pasta avanzata infornate dei biscotti: cotti quelli lo sarà anche la torta poco dopo.

crostata2

Share Button

CHEESECAKE veg GLUTEN FREE

cheesecake celiac

Volevo fare qualcosa per un’amica celiaca…perciò ecco la ricetta di una cheesecake.

Primo momento: terrore! poi tutto diventa molto facile  :) vorrei fare davvero i complimenti a quelle amiche celiache che han fatto la scelta vegan. Sono le prime a incoraggiare tutti e sono anche le più brave a trovare ricette sempre nuove e super !

CHEESECAKE VEGAN Ingredienti:

  • 150 grammi di biscotti per celiaci (ne ho presi un pacco al cocco che erano anche veg al supermercato, ma volendo ci sono diverse ricette in internet);
  • 50 gr di mandorle tritate;
  • 2/3 cucchiaini di cacao amaro/zucchero/farina di cocco, opzionale se vi piace;
  • olio di semi finchè gli ingredienti sopra non formano un impasto che schiacciando resta compatto (ho preferito evitare la margarina);
  • 400 gr di tofu bianco naturale;
  • 50 gr. di zucchero (ma potete aumentare o diminuire, assaggiate!);
  • 40/50 gr farina di riso;
  • 300 gr di yogurt di soia (io l’ho preso alla vaniglia);
  • cannella in polvere.

Per la base non dovete fare altro che tritare i biscotti e unirli alle mandorle, poi mettere l’olio di semi. Non deve venire un impasto a palla ma una “sabbietta” che schiacciando tende a rimanere compatta. Se volete potete appunto aggiungere cacao amaro (diventa ovviamente scura), zucchero, o farina di cocco. Questi ultimi sono utili anche se avete abbondato troppo con l’olio, insieme a un po’ di altri biscotti tritati o mandorle. Non preoccupatevi, la base in qualche modo viene! stendete la carta forno sulla base di una tortiera a cerniera, e chiudete l’anello “incastrando” la carta forno sul fondo. in questo modo avrete una forma più bella, non attaccherà il fondo e basterà uno stuzzicadenti per staccare i bordi. Mettete in frigo o freezer. Tritare il tofu, aggiungete un pizzico di cannella, lo yogurt alla vaniglia, lo zucchero. Assaggiate: è abbastanza dolce? se per voi la risposta è no, aggiungete altro zucchero. completate con la farina di riso e mettete nella base. Cuocete a forno già caldo 20 minuti a 180° e altri 20 minuti a 160°. lasciate raffreddare prima di staccare i bordi con lo stuzzicadenti e poi togliete l’anello. Io ho decorato con marmellata di lamponi e frutta di stagione: qui abbondano i frutti di bosco SLURP! la destinataria è rimasta molto soddisfatta, ma il suo papà ne ha mangiata addirittura doppia razione :D
NB: se non trovate lo yogurt alla vaniglia, potete aromatizzare con le bacche (che dovrebbero essere prive di glutine se naturali) o le fialette (per queste ultime si deve controllare). Ho eliminato la panna anche se molti dicono vada bene, perché gli addensanti non mi convincevano per la versione celiaci. Per il tofu, andate tranquilli, prendetelo più naturale possibile e senza quel retrogusto plasticoso che hanno certe marche. Ah… io ho semi-toppato la base, nel senso che mi è venuta un pelo troppo liquida… beh il responso è: no problem, si solidifica comunque in forno  :D

Share Button

CHEESECAKE Veg: la cheesecake senza cheese

(Ossia, l’ennesima dimostrazione che da veg si può tutto!)
Ho voluto provare la versione con il tofu, ma cercherò al più presto di crearne una davvero simile sostituendolo (se non fosse possibile tutto, almeno in parte!) devo ammettere che da questa ricetta si può ottenere una versione assolutamente simile a quella formaggiosa … è fondamentale però che scegliate un tipo di tofu morbido e senza quel saporaccio che hanno alcune marche. Se –come me- non siete esperti, chiedete ai commessi dei negozi bio! cheesecake 2
Ingredienti:

  • 160 grammi di biscotti secchi tritati che non contengano derivati animali (io ho preso i comun digestive, che sono gli stessi che usavo per la cheesecake col vero cheese  )
  • 40 grammi di nocciole tritate
  • 50 grammi di margarina (più eventuale olio di semi)
  • 500 grammi di tofu naturale morbido
  • 300 grammi di yogurt di soia naturale alla vaniglia (io ho preso quello della provamel e ho decisamente abbondato, se non trovate quello alla vaniglia, aromatizzate il composto con una fialetta o con i semini di un bacello di vaniglia)
  • 150 grammi di sciroppo d’agave
  • 100 grammi di panna di soia
  • 5 cucchiai di zucchero bianco (aumentate se la volete più dolce)
  • 60 grammi di maizena
  • Una tortiera apribile/a cerniera di 26 cm di diametro

Prendete i biscotti e tritateli, insieme alle nocciole, nel tritatutto/mizer. Subito dopo unite la margarina (precedentemente sciolto a bagnomaria oppure in padella), in modo da amalgamare bene il tutto. Se vi risultasse troppo secco (ma prima provate a metterlo nella tortiera) aggiungete un pochino di olio di semi. Ponete sul fondo della tortiere un foglio di carta da forno, chiudete la tortiera con il disco e versate il composto di biscotti, nocciola e burro; con un cucchiaio, pressatelo fino a creare una base uniforme e compatta. Lasciate raffreddare in frigo o in freezer (io non ho mai posto in quello -.-) in modo che la base si solidifichi.
Intanto, preparate la crema per la torta. In un recipiente abbastanza ampio, unite il tofu (io l’ho tritato bene!), con lo yogurt di soia, la panna e lo sciroppo. poi aggiungete lo zucchero e la maizena. Amalgamate gli ingredienti con una frusta poi assaggiatene un po’ e nel caso non fosse abbastanza dolce aggiungete zucchero.
Intanto la vostra base si sarà solidificata: versateci la crema appena preparata. Fate in modo che la crema sia ben livellata. Una volta fatto ciò, inserite la torta in forno, preriscaldato a 180 gradi e lasciate per i primi 20 minuti. I successivi 20 minuti, invece, diminuite la temperatura a 160 gradi. Subito dopo toglietela dal forno e lasciatela raffreddare sul tavolo per almeno 2 ore, prima di poterla togliere dalla teglia a cerniera. Nel caso i bordi fossero attaccati, aiutatevi staccandoli delicatamente con uno stuzzicadenti o un coltello. Prima di servirla, guarnitela: io ci ho messo marmellata di ribes e fette di pesca e albicocca… per me è migliorabile, ma per tutti gli altri è stato un successone!

Share Button