Archivi tag: fagioli

CRAPIATA DI MATERA

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel possedere altri occhi, vedere l’universo attraverso gli occhi di un altro, di centinaia d’altri: osservare il centinaio di universi che ciascuno di loro osserva, che ciascuno di loro è." Marcel Proust

Poiché credo molto nell’arricchimento che ci deriva dallo sperimentare cose nuove, anche molto diverse da ciò a cui siamo abituati, mi lancio in questa nuova sperimentazione molto lontana dalla mia cultura “nordica”  … la crapiata di Matera! (sperando che nessun Materano? la prenda troppo male se ho sbagliato qualcosa :smile:  ho cercato di documentarmi meglio possibile!). Si tratta di una zuppa molto ricca e davvero spettacolare nella sua semplicità! Ci vuole un giorno d’anticipo per mettere a bagno i legumi e un po’ di pazienza per raccogliere gli ingredienti, ma poi il risultato paga. E soprattutto … E’ STATA CONCEPITA GIA’ VEGANA  e la cosa mi strapiace <3crapiata 2

Ingredienti:

  • 470 gr di legumi secchi, in particolare: ceci, lenticchie, cicerchie, fave, fagioli, fave sgusciate, a cui va aggiunto del grano o del farro (30-40 grammi)
  • 500 gr di patate (forse nella ricetta originale vanno le patate novelle, ma io in casa non le avevo)
  • 2 cipolle
  • 1 porro
  • una manciata di pomodorini
  • 3 carote
  • olio e.v.o.
  • sale
  • opzionale: peperoncino, pepe, alga kombu (quest’ultima serve per insaporire ma soprattutto per evitare alcuni effetti spiacevoli che hanno i legumi sul nostro intestino :smile:).

Cominciate mettendo in ammollo gli ingredienti secchi con 24 ore di anticipo rispetto a quando intendete cominciare la preparazione. Cambiate alcune volte l’acqua, risciacquando i legumi e il farro/grano; se usate l’alga, mettetene un pezzetto in ammollo con il resto e poi eliminatela al termine delle 24 ore. Sciacquate ed eliminate l’acqua, poi mettete il tutto in una pentola insieme alle patate a pezzi e salate: io ne ho messe meta crude in questa fase, e metà già lessate poco dopo, così che una parte formasse una sorta di “crema” e un’altra mantenesse i pezzi nella zuppa, ma è una scelta assolutamente facoltativa. L’acqua che aggiungete per la cottura deve coprire di qualche centimetro gli ingredienti; cuocete a fuoco lento mescolando di tanto in tanto. Preparate le carote, le cipolle, il porro e i pomodorini e aggiungeteli alla zuppa dopo circa 45 minuti dall’inizio della cottura. Potete aggiungere anche un altro pezzo di alga kombu, che va tolta prima di servire la zuppa. Lasciate cuocere per un’altra ora, aggiungendo acqua calda solo quando vedete che si asciuga eccessivamente. Quando la cottura è quasi ultimata, aggiustate il sale e aggiungete eventuale pepe o peperoncino.

A questo punto, potete servire con un filo d’olio e.v.o. e gustare  :smile:

 

Share Button

INVOLTINI RUSTICI

"A tavola perdonerei chiunque, anche i miei 
parenti". Oscar Wilde

Questa è una delle idee che potete utilizzare come antipasto, in piatti composti da più “assaggini”, o alle feste con buffet.

involtini1

Ingredienti:

  • una grossa zucchina
  • 200 gr abbondanti di fagioli bortolotti lessati
  • 50 gr di mandorle tritate
  • prezzemolo fresco
  • qualche foglia di menta
  • 6-7 olive nere
  • due piccole patate lesse
  • sale
  • rosmarino

Tritate le mandorle a farina e poi i fagioli, mescolandoli con il sale, il prezzemolo e la menta che avrete ridotto in piccoli pezzettini. Aggiungete al composto le patate lesse schiacciate  e le olive in pezzi.

A questo punto, accendete il forno a 200° e preparate una teglia foderata con carta forno e unta con olio e.v.o.

Nel frattempo, con un pelapatate o con un coltello, riducete la zucchina a fettine dallo spessore minimi, tagliando per il lungo.

Prendete un pochino di composto, create una pallina e avvolgetela in una o più strisce di zucchina; poi fermate il tutto con uno stuzzicadenti e riponete sulla teglia.

Nel caso in cui il composto sia troppo molle, aggiungete altre mandorle tritate, oppure lievito alimentare in scaglie o pan grattato. al contrario, se fosse troppo secco, basta aggiungere olio e.v.o., o semplicemente un goccio d’acqua.

Procedete creando gli involtini fino al termine dell’impasto e poi cospargete di rosmarino e informate per almeno 20 minuti.

Share Button

Biscotti salati integrali

Questi pasticcini salati sono ottimi accompagnati da una salsa (come il guacamole ) o da contorni “sugosi” come il tofu strapazzato.

biscotti1

Ingredienti:

  • 200 gr abbondanti di fagioli lessati
  • 30-40 gr di scalogno
  • 160 gr di carote
  • 15 gr di semi di girasole
  • 100 gr di farina integrale
  • sale
  • mezza bustina di lievito in polvere per salati
  • basilico
  • curry
  • 40 gr di olio e.v.o.
  • 70 gr di acqua

Tritate i fagioli con le carote e lo scalogno; i pezzi di carota non devono essere troppo piccoli. Mettete il composto in una ciotola aggiungendo poi i semi di girasole, la farina, il lievito, il basilico e una spolverata di curry.

A questo punto aggiungete gli ingredienti liquidi (olio e acqua) fino ad ottenere un impasto molto denso.

Accendete il forno a 180° e disponete delle cucchiaiate di impasto su una teglia foderata da carta forno, in modo da formare dei mucchietti; in alternativa potete ungere degli stampini da muffin in silicone con olio e.v.o. in modo da dare delle forme più regolari.

Infornate per 30-40 minuti, o almeno finchè non si sono colorati esternamente e sono belli solidi :)

 

Share Button

Polpette al sugo (molto più buone che belle)

Questa ricetta è di una semplicità allucinante (quindi cimentatevi) e allo stesso tempo ne potrei mangiare a quintali. Lo so, la foto non è delle migliori, ma ho deciso che le mie polpette son così: belle sugose, economiche, semplici. E subito finite, quindi c’è ben poco tempo per poter fotografare.

polpette

Ingredienti :

  • 460 gr di fagioli borlotti lessati (così mettiamo d’accordo quelli che li comprano già lessi, sia quelli che fanno tutto a casa –> in questo caso, dopo un ammollo di una notte, vi basta mezzoretta in pentola a pressione)
  • 2 pacchetti monoporzione di crackers (in alternativa, pan grattato)
  • sale
  • curry piccante

(per la salsa)

  • olio e.v.o.
  • una cipolla
  • un bicchiere di passata di pomodoro
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • senape in polvere
  • paprika
  • peperoncino (opzionale)

Mettete nel mixer i crackers in modo da sbriciolarli bene (io ho scelto quelli con il riso soffiato :P ); poi aggiungete i fagioli, il sale e il curry e tritate tutto insieme. Se i fagioli sono ancora belli umidi, non avrete problemi ad ottenere la consistenza giusta per formare le polpette; se l’impasto dovesse essere troppo secco aggiungete un goccio d’olio o acqua, se dovesse essere troppo molle, basta del pan grattato/crackers tritati.

A questo punto formate le polpette con le mani: per ottenere un risultato migliore, rotolatele poi in un pochino di pan grattato/crackers tritati. Infornate a 180° per venti minuti e lasciate raffreddare.

Tritate la cipolla e lasciatela soffriggere appena un minuto in un goccio di olio e.v.o. in una casseruola. Aggiungete poi passate e polpa e fate cuocere 10 minuti mescolando spesso. Poi aggiungete le spezie, salate e lasciate insaporire a fuoco medio. Solo a questo punto aggiungete le polpette, che vanno lasciate sul fuoco finchè non saranno belle calde.

Servite con una spolverata di prezzemolo fresco :)

Share Button

Burger!

Fare burger e polpette è sicuramente una delle soluzioni migliori per inventarsi un piatto all’ultimo. Anche perché bastano pochissimi ingredienti  :smile:

Vediamo allora una delle mille varianti possibili per preparare dei gustosi burger vegetali.

burger

Ingredienti:

  • 230 gr di piselli lessati
  • 230 gr di fagioli cannellini lessati (sono i grammi equivalenti ad una lattina senza il liquido)
  • olio e.v.o.
  • sale
  • pepe
  • 50 gr. di anacardi (secondo me sono la scelta migliore, ma può andar bene anche un altro tipo di frutta secca)
  • 80 gr circa di pan grattato

Tritate finemente gli anacardi nel mix e poi aggiungete piselli e cannellini, sale e pepe. Continuate a tritare finché non otterrete un composto omogeneo. A questo punto, mettetelo in una terrina e aggiungete il pan grattato. Gli 80 gr. dovrebbero bastare per ottenere un composto malleabile con cui formare dei dischi dello spessore di circa 2 cm. Mettete su una teglia coperta da carta forno con un velo d’olio e cuocete a 190° a forno caldo per una buona mezzora. Poi gustateli con qualche salsa, in un panino o semplicemente accompagnati da qualche contorno.

Share Button

Superpolpettone :D

Ed eccoci qui con il secondo dei secondi per Pasqua ;)

polpettone

 

gli ingredienti sono:

  • 450 gr di fagioli borlotti e ceci lessati
  • una zucchina
  • due carote
  • due scalogni
  • curcuma
  • 100 gr di noci e arachidi tritate
  • sale
  • aglio, peperoncino, prezzemolo
  • olio e.v.o.
  • paprika
  • pan grattato (per la versione gluten free: semi di girasole tritati)

Il procedimento è molto semplice: si tritano tutte le verdure insieme ai legumi, si aggiungono le varie spezie e aromi, l’olio e infine si impasta tutto con la frutta secca e il pan grattato, finché il composto diventa malleabile senza essere troppo “appiccicoso”. Poi basta infornare a 180° per 40′ in uno stampo per plumcake  :smile:

 

Share Button

VELLUTATA SUPER LIGHT

vellutata fic

(light e di una facilità unica direi) :-)
Ingredienti:

  • un finocchio
  • una scatola di fagioli cannellini lessati
  • mezzo cucchiaio di cumino in polvere
  • sale
  • pepe

Se avete già bollito il finocchio sarete un passo avanti  altrimenti, no problem: mettetelo in pezzi in una pentola con abbondante acqua (se volete anche brodo vegetale) o comunque abbastanza da coprirlo e lasciatecelo finchè non diventa molto morbido. A questo punto, molta dell’acqua dovrebbe essere evaporata. Aggiungete i cannellini scolati e lasciate il tutto a cuocere 10-15 minuti; aggiungete dell’acqua qualora si stia asciugando troppo. Al termine, passate tutto con il mini pimer o il mixer, aggiungete il cumino, sale e pepe senza esagerare e gustatela con i crostini ;-) Credo di preferire ancora la velutata alla zucca su tutte, ma questa è un ottimo modo per consumare i finocchi in modo alternativo (o farli consumare a chi li odia senza che se ne rendano nemmeno conto) :-D

Share Button

FAGIOLI SAPOROSI

NEED PROTEIN :-) Eccole qui, per esempio, nei legumi. Lo sapevate che 1 etto di fagioli contiene circa 24 mg di proteine? Questo alimento è ricchissimo di fibre ed in grado persino di abbassare colesterolo, trigliceridi e glicemia (e quindi ottimo per chi ha il diabete). Era la cucina “povera” di una volta, ottima soprattutto ora che iniziano i primi freddi!

fagioli

Ingredienti:

  • un peperone (io verde)
  • una confezione di borlotti (o lamon) lessati – ma potete anche lessare voi quelli secchi (meglio in pentola a pressione e ricordatevi di metterli in ammollo ore prima)
  • una bella cipolla
  • curry piccante ossia il tandoori masala (oppure curry giallo + peperoncino)
  • una foglia di alloro
  • olio e.v.o.
  • brodo vegetale

Fate rosolare bene la cipolla (per questa ricetta rustica la taglieremo grossolana!) in qualche cucchiaio d’olio e.v.o.; poco dopo aggiungete il peperone a pezzettini. Poco dopo, cominciate ad aggiungere un goccio di brodo. Adesso svuotate la confezione di fagioli CON la loro acqua. Sì avete capito bene; che volete, è un trucco della nonna. Metteteci anche la foglia di alloro, ma ricordatevi di toglierla poco prima del termine della cottura. Ora li lascerete lì a cuocere aggiungendo brodo se si dovessero asciugare minimo 15 minuti. Più li lasciate cuocere, più si forma un gustoso sughetto. Aggiungete il curry o le spezie che avete scelto, aggiustate il sale e poi gustateveli.
2 consigli: 1) vi piace il piccante? aggiungete un pochino di HARISSA (negozi etnici o reparti etnici di grandi catene tipo Auchan). E’ una salsa a base di peperoncino, aglio, coriandolo; è assolutamente il massimo, ma non esagerate! 2) provate ad aggiungere un pezzo di seitan affumicato (c’è nei negozi bio): penseranno tutti che ci abbiate messo pancetta. Si sbagliano, così è molto più buono! Alla prossima

Share Button