Archivi tag: ceci

Pepite speziate

"Le ricette di cucina sono un bene universale estremamente democratico, un tesoro che appartiene a tutti e che come le sette note può essere combinato in migliaia e migliaia di modi e diventare personale, a volte unico." Paola Maugeri

Benvenuti all’ennesima puntata sulle polpette: probabilmente le ricette con cui prepararle sono milioni e tutte sempre molto gustose.

Queste sono decisamente saporite; le ho accompagnate con una “finta maionese”, molto leggera perché preparata con yogurt di soia.

Polpette

Ingredienti per le polpette:

  • 230 gr. di cannellini lessai e scolati
  • 230 gr. di ceci lessati e scolati
  • un goccio di olio di argan (o olio e.v.o.)
  • paprika
  • cumino
  • curry piccante / peperoncino
  • prezzemolo fresco
  • un piccolo scalogno
  • sale
  • una zucchina
  • 80 gr. di pan grattato
  • 30 gr. di farina di ceci
  • (più eventuale altre farina per aiutarsi a impastare le palline)

Tritate il prezzemolo e poi mescolate tutti gli ingredienti passandoli nel mixer: deve risultarne un impasto appiccicoso e abbastanza omogeneo.

Formate le palline grandi circa come noci e riscaldate il forno a 180°.

Cuocete le polpette per 30 minuti e poi lasciatele riposare. Se le servite dopo diverse ore, scaldatele per qualche minuto.

Ingredienti per la finta maionese:

  • 250 gr. di yogurt alla soia senza zucchero
  • sale
  • curcuma
  • paprika
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie

Aggiungete allo yogurt gli altri ingredienti; l’olio mettetelo un po’ alla volta mentre passate tutto con il mixer o meglio con il mini pimer.

Servite le polpette tiepide con una ciotolina per tuffarle nella salsa che avrete preparato.

Share Button

CRAPIATA DI MATERA

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel possedere altri occhi, vedere l’universo attraverso gli occhi di un altro, di centinaia d’altri: osservare il centinaio di universi che ciascuno di loro osserva, che ciascuno di loro è." Marcel Proust

Poiché credo molto nell’arricchimento che ci deriva dallo sperimentare cose nuove, anche molto diverse da ciò a cui siamo abituati, mi lancio in questa nuova sperimentazione molto lontana dalla mia cultura “nordica”  … la crapiata di Matera! (sperando che nessun Materano? la prenda troppo male se ho sbagliato qualcosa :smile:  ho cercato di documentarmi meglio possibile!). Si tratta di una zuppa molto ricca e davvero spettacolare nella sua semplicità! Ci vuole un giorno d’anticipo per mettere a bagno i legumi e un po’ di pazienza per raccogliere gli ingredienti, ma poi il risultato paga. E soprattutto … E’ STATA CONCEPITA GIA’ VEGANA  e la cosa mi strapiace <3crapiata 2

Ingredienti:

  • 470 gr di legumi secchi, in particolare: ceci, lenticchie, cicerchie, fave, fagioli, fave sgusciate, a cui va aggiunto del grano o del farro (30-40 grammi)
  • 500 gr di patate (forse nella ricetta originale vanno le patate novelle, ma io in casa non le avevo)
  • 2 cipolle
  • 1 porro
  • una manciata di pomodorini
  • 3 carote
  • olio e.v.o.
  • sale
  • opzionale: peperoncino, pepe, alga kombu (quest’ultima serve per insaporire ma soprattutto per evitare alcuni effetti spiacevoli che hanno i legumi sul nostro intestino :smile:).

Cominciate mettendo in ammollo gli ingredienti secchi con 24 ore di anticipo rispetto a quando intendete cominciare la preparazione. Cambiate alcune volte l’acqua, risciacquando i legumi e il farro/grano; se usate l’alga, mettetene un pezzetto in ammollo con il resto e poi eliminatela al termine delle 24 ore. Sciacquate ed eliminate l’acqua, poi mettete il tutto in una pentola insieme alle patate a pezzi e salate: io ne ho messe meta crude in questa fase, e metà già lessate poco dopo, così che una parte formasse una sorta di “crema” e un’altra mantenesse i pezzi nella zuppa, ma è una scelta assolutamente facoltativa. L’acqua che aggiungete per la cottura deve coprire di qualche centimetro gli ingredienti; cuocete a fuoco lento mescolando di tanto in tanto. Preparate le carote, le cipolle, il porro e i pomodorini e aggiungeteli alla zuppa dopo circa 45 minuti dall’inizio della cottura. Potete aggiungere anche un altro pezzo di alga kombu, che va tolta prima di servire la zuppa. Lasciate cuocere per un’altra ora, aggiungendo acqua calda solo quando vedete che si asciuga eccessivamente. Quando la cottura è quasi ultimata, aggiustate il sale e aggiungete eventuale pepe o peperoncino.

A questo punto, potete servire con un filo d’olio e.v.o. e gustare  :smile:

 

Share Button

TACOS VEGETALI

Farsi il fast food a casa non è mai stato così semplice!

Lo ammetto, questo piatto mi ricorda molto i tacos o il kebab come aspetto, anche se il sapore è ovviamente diverso; la preparazione è abbastanza rapida e, essendo privi di pane, questi involtini risultano perfetti anche per chi è intollerante al glutine.

Dedichiamolo a chi pensa che veg sia sinonimo di insalatine monotone! ;)   :smile:   :smile:

tacos

Ingredienti (per 2 tacos):

  • qualche foglia grande di insalata iceberg
  • mezzo peperone rosso
  • mezza cipolla bianca
  • olio e.v.o.
  • 200 gr di ceci lessati
  • un pugno di noci sgusciate
  • 2 peperoncini rossi “ciliegia”
  • curry
  • yogurt di soia senza zucchero
  • prezzemolo
  • basilico
  • sale

Cominciate tritando grossolanamente ceci e noci insieme a un pizzico di sale e mettete da parte. Nel frattempo, tagliate il peperone e la cipolla a fettine e tritate accuratamente i peperoncini ciliegia a mano, eliminando picciolo e semi: saltateli insieme in padella antiaderente o -meglio- passateli su una piastra (io non ho usato condimenti di alcun genere, a parte un pizzico di sale, così risulta molto più leggero).

Preparate la salsa di condimento mescolando qualche cucchiaio di yogurt di soia con prezzemolo e basilico freschi tritati e un pizzico di sale.

 A questo punto non resta che comporlo: disponete sul piatto un paio di foglie di insalata e disponete all’interno il composto di ceci e noci. Condite con un filo di olio e.v.o. e aggiungete peperone, cipolla e peperoncini. Completate con la salsa yogurt, una spolverata di curry e richiudete la foglia di insalata.

Niente di più semplice no?  :smile:

Share Button

SEMPLICE SUGO AI CECI

"Ci saranno momenti della vostra vita in cui l'ultima cosa che avrete voglia di fare sarà cucinare. Ma non lasciate passare troppo tempo. Nelle poche occasioni in cui sono stata lontana dalla cucina, mi mancava e mi sono sentita come una pecora separata dal suo agnellino".  S. V.

Questa ricetta vuole essere una di quelle dell’ultimo momento (infatti, lessati i ceci, è subito fatta), per quelli di voi che non hanno troppa voglia di rimanere ai fornelli a lungo, per chi non ama la cucina, ma anche – e soprattutto- per chi di noi ci passa invece ore e ore del proprio tempo libero, dopo il lavoro, dopo lo studio, dopo giornate faticose e ha quei momenti in cui proprio mettersi a cucinare pare l’ultimo dei problemi da porsi. Eh sì, perché è vero che che alcuni di noi (sottoscritta inclusa) sfornano torte, prendono a pugni gli impasti e testano nuovi ingredienti proprio quando sono un pochino più nervose … però arrivano alcuni giorni, rari per carità, in cui vige lo stop assoluto.

Ecco, questo sugo è pensato per uno di quei giorni. E per i fan dell’hummus !   :smile:

sugo ceci

Ingredienti (per circa 2 persone con una fame nella media :-S ):

  • 200 gr abbondanti di ceci lessati
  • cumino
  • sale
  • pepe
  • uno spicchio d’aglio
  • olio e.v.o.
  • prezzemolo
  • basilico
  • curry

Tritare i ceci con sale, un pizzico di cumino in polvere e pepe e con qualche foglia delle erbe aromatiche in maniera grossolana: l’effetto nella pasta è migliore se lasciamo addirittura alcuni ceci integri.  Facciamo scaldare un filo d’olio e.v.o. in padella antiaderente con lo spicchio d’aglio e aggiungiamo il composto di ceci. Durante la preparazione della pasta, diluite il sugo con un po’ d’acqua di cottura e aggiustate il sale.

Ho preparato delle tagliatelle (ovviamente, manco dirlo, senza uova :D ).

Servite decorando con prezzemolo e basilico e con una spolverata di curry.

Share Button

CECI CROCCANTI al FORNO

Questa ricetta è molto diffusa (assolutamente non è di mia invenzione) … ho voluto provarla perché molti (me per prima) ancora ignorano tantissime di queste cosette facilissime da preparare e anche molto buone. Questi diventeranno le vostre nuove patatine fritte, la versione 2.0 dei popcorn davanti a un film  :tounge:

ceci croc

Cosa serve?

  • ceci lessati (ma asciutti)
  • olio e.v.o.
  • curry oppure paprika, peperoncino …
  • pepe
  • sale
  • erbette/aromi a piacere: origano, prezzemolo …

Niente. il tutto è di una semplicità scandalosa: accendete il forno a 200° e preparate i ceci in una teglia cospargendoli bene con l’olio e con i vari insaporitori. Mescolate con cura e mettete a cuocere per una mezzoretta.

c’è chi aggiunge farina, io ho preferito lasciarli così  :smile:

Share Button

Le pepite di Braccio di Ferro

Ecco qui l’ennesima versione delle polpette ;) queste sono piuttosto leggere, ma direi complete!

Polpettedibracciodiferro

Ingredienti:

  • 160 gr di spinaci lessati
  • 230 gr di ceci lessati
  • 30 gr di pistacchi
  • 50 gr circa di pan grattato
  • olio
  • sale

Tritate i pistacchi insieme ai ceci e agli spinaci; salate e poi cominciate ad aggiungere il pan grattato finché non riuscite a creare delle palline compatte.

Foderate una teglia con la carta forno leggermente unta con l’olio e rotolateci le polpette. Poi cuocete a 180° una ventina di minuti, o almeno fino a quando non le vedrete belle croccanti all’esterno.

Share Button

CECINA (o farifrittata) SEMPLICE

Questo piatto -davvero semplice- si può preparare sia al forno che in padella; io preferisco la prima variante perché mi sembra risulti meglio.  :smile:

Ingredienti:

  • 200 gr. di farina di ceci
  • mezzo litro d’acqua
  • un goccio d’olio
  • sale
  • un pizzico di curcuma (opzionale, se la volete far diventare gialla come una vera frittata ;) )
  • 200 gr. di fagiolini verdi lessati
  • qualche noce

Preparate l’acqua in una terrina e versateci la farina di ceci: per mescolare utilizzate una frusta così non vi rimarranno grumi. Quando siete sicuri che il tutto sia ben amalgamato, lasciatelo a riposare almeno una mezzora, durante la quale potrete preparare i fagiolini tagliati a pezzettini e sgusciare le noci. Ungete infine una tortiera o uno stampo da forno con un pochino d’olio; va bene la misura standard per i dolci, l’importante è il composto formi uno strato molto basso, in modo da facilitare la cottura.

Riprendete il composto e aggiungeteci il sale, la curcuma, un goccio d’olio: mescolate rapidamente e versate il tutto nella tortiera. Aggiungete fagiolini e noci e informate accendendo a 250°: il piatto è pronto dopo 20 minuti circa dal raggiungimento della temperatura ed è buono sia caldo che freddo.

 

Share Button

POLPETTE di “VERDURINE”

qualche idea per il buffet veg, PARTE 2
Queste polpette sono state letteralmente divorate da un amico che odia le verdure. AHAH !

polpy
Ingredienti:

  • qualche patata lessa
  • una scatoletta di ceci (io ho comprato quelli già lessati)
  • un porro (togliamo la parte verde, quella più esterna e lessiamo anche questo)
  • sale
  • pepe
  • curcuma
  • pan grattato
  • farina gialla (sì, quella della polenta)
  • semi di sesamo, se vi piacciono

Una volta che abbiamo le verdure lessate passiamole tutte nel mixer insieme. ne risulterà una pappetta appiccicosa. aggiungiamo il sale e le spezie. la curcuma non è indispensabile per il gusto ma colora le polpette di giallo  Mettiamo del pan grattato finchè non si riescono a formare delle palline con le mani: resteranno sempre un pochino appiccicaticce, portate pazienza. Rotoliamo ogni pallina nella farina gialla mescolata ai semi si sesamo, viene una specie di impanatura  inforniamo una buona mezzora a 180°, o perlomeno finchè non sembrano belle dorate e croccanti fuori. Accompagnatele con qualche salsina ;) son buone anche fredde !

Share Button