Archivi tag: anacardi

Crema raw spalmabile di anacardi e germogli

"Ognuno è un genio, ma se si giudica un pesce dall'abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà la vita credendosi stupido". A. Einstein

Qualcuno di voi ha provato a coltivare i germogli? a Natale mi è stato regalato un germogliatore (che altro non è che una sorta di griglia in cui mettere i semi e dell’acqua che va cambiata/aggiunta un paio di volte al giorno), ma si può usare anche del materiale che si ha normalmente in casa per far germogliare i semi, come un piatto ;)

A questo link ad esempio, trovate degli utili consigli: http://www.greenme.it/abitare/orto-e-giardino/9734-germogli-fai-da-te-germogliatore

Oltre ad essere facili da coltivare, i germogli sono molto ricchi di vitamine e sali minerali!

… e se ci sono riuscita io che ho una sorta di pollice nero, ce la potete fare anche voi!

Preparare questa crema o formaggino raw spalmabile è facilissimo! Ed è anche un modo diverso per utilizzare i germogli :)

 

Questo non è uno dei formaggi vegan particolarmente simili a quelli animali, ma ci sono così tante alternative valide da provare! Vediamo come si fa …

Ingredienti:

  • anacardi
  • germogli di alfa alfa (io ho coltivato questi, ma potete provare anche con quelli di un altro tipo)
  • sale
  • acqua

Lasciate gli anacardi – mi raccomando, non tostati ma al naturale- in ammollo per una notte, poi tritateli il più finemente possibile. Aggiungete i germogli, il sale e un goccino d’acqua, poi continuate a tritare. L’acqua va aggiunta poco a poco in modo da ottenere qualcosa di più simile possibile ad una crema, senza che diventi eccessivamente liquido.

Le dosi sono a piacere data la semplicità estrema della ricetta, ma consiglio di mettere almeno il triplo in peso degli anacardi rispetto ai germogli.

 

formaggio germogli

E visto visto che sono sempre alla ricerca di nuove idee per prepararmi insalate gustose … perché non utilizzare i germogli? in questa che vedete sotto, ci sono zucchine crude, rucola, semi di sesamo, germogli di alfa alfa, mandorle, olio, sale, succo di limone e un pizzico di paprika :)

insalata germogli

Share Button

Riso alla Thailandese

Anche se questa ricetta ha avuto già l’onore di essere pubblicata su http://www.cambiamenu.it/ricette/primi/riso-alla-tailandese , oggi la condivido anche qui.

E’ un primo abbastanza semplice, ma decisamente originale, con accostamenti diversi dal solito. L’ho elaborato mentalmente mentre ero al ristorante thai alla disperata ricerca di qualcosa di veg (ci sono, in realtà, diverse cosette non male!). Avevo visto ed assaggiato qualcosa di simile al risultato ottenuto qui … beh, cosa dire, provatelo!

risotto

Ingredienti (per 2 persone circa):

  • 180 g riso basmati (o thai)
  • 100 g scarsi di latte di cocco
  • 1 scalogno
  • qb olio di semi
  • 150 g ananas a pezzettini
  • 80 g anacardi
  • qb brodo vegetale
  • a piacere curry
  • qb sale
  • opzionale – panna di soia
Fate lessare in acqua salata il riso basmati (cuoce in circa 18 minuti, ma scolatelo al dente e risciacquatelo). Nel frattempo, in una pentola, scaldate un filo di olio di semi per pochissimo e versate lo scalogno tritato finemente; senza aspettare che soffrigga, aggiungete l’ananas, 3/4 degli anacardi tritati grossolanamente e il latte di cocco. Se necessario aggiungete del brodo in modo che questo “sugo” non asciughi mai completamente. Dopo non più di una decina di minuti aggiungete il curry (quello classico, giallo, non le varianti piccanti), aggiustate il sale e spegnete.
A questo punto sarà pronto anche il riso: saltatelo con il composto a base di ananas sul fuoco lento per un paio di minuti. Se vi piace (o vi sembra che il riso sia troppo asciutto) potete aggiungere della panna di soia.
Impiattate decorando con qualche anacardo intero e qualche fettina d’ananas e servitelo caldo.
Share Button

Crema di anacardi

formaggino

Questa crema è l’equivalente di un formaggino spalmabile: certamente lascia di stucco il fatto che si possa preparare senza l’aggiunta di ingredienti strani o preparazioni complesse. Ecco qui come farlo:

  • 150 gr di anacardi al naturale
  • latte di soia / acqua (circa 100ml)
  • un pezzo di polpa di avocado / un goccio d’olio e.v.o.
  • sale
  • un bel mazzetto di erba cipollina fresca
  • un pizzico di timo tritato e altri aromi a piacere

Per preparare questa crema, la parte più importante è la pazienza: eh già, la pazienza di lasciare almeno una notte gli anacardi in ammollo in una tazza d’acqua (perciò prendetevi un pochino di anticipo). Trascorso questo intervallo, scolateli e tritateli finemente con l’erba cipollina aggiungendo l’acqua o il latte di soia e poi i restanti ingredienti. Deve risultare un composto bello cremoso, non assolutamente non liquido, quindi attenzione con il latte di soia. A questo punto potete gustarvi questo preparato subito o conservarlo in frigo, ma non più di qualche giorno  :smile:

Share Button

Burger!

Fare burger e polpette è sicuramente una delle soluzioni migliori per inventarsi un piatto all’ultimo. Anche perché bastano pochissimi ingredienti  :smile:

Vediamo allora una delle mille varianti possibili per preparare dei gustosi burger vegetali.

burger

Ingredienti:

  • 230 gr di piselli lessati
  • 230 gr di fagioli cannellini lessati (sono i grammi equivalenti ad una lattina senza il liquido)
  • olio e.v.o.
  • sale
  • pepe
  • 50 gr. di anacardi (secondo me sono la scelta migliore, ma può andar bene anche un altro tipo di frutta secca)
  • 80 gr circa di pan grattato

Tritate finemente gli anacardi nel mix e poi aggiungete piselli e cannellini, sale e pepe. Continuate a tritare finché non otterrete un composto omogeneo. A questo punto, mettetelo in una terrina e aggiungete il pan grattato. Gli 80 gr. dovrebbero bastare per ottenere un composto malleabile con cui formare dei dischi dello spessore di circa 2 cm. Mettete su una teglia coperta da carta forno con un velo d’olio e cuocete a 190° a forno caldo per una buona mezzora. Poi gustateli con qualche salsa, in un panino o semplicemente accompagnati da qualche contorno.

Share Button